martedì 21 febbraio 2012

Chi ha paura del drago?



Ho cucinato in questi giorni  (e bene anche), ma soprattutto ho cucito..... 
Certo la nonna sarta (quella che ha trascorso la prima notte di nozze in rifugio antiaereo per uno dei primi bombardamenti su Milano nell’agosto del 1940) avrebbe guardato orripilata la stoffa stesa per terra, il gessetto Ikea per  tracciare le linee di taglio, il metro da falegname a supplire quello da sarta che non era lungo a sufficienza,  il mio dito senza ditale, le imbastiture con una vecchia matassina inutilizzabile di filo da ricamo; avrebbe scosso la testa di fronte al capovolgimento di ogni procedura (ma non potevo portarmi in ufficio tutto l’animale, per approfittare anche della pausa pranzo) e avrebbe guardato con un certo scetticismo  i punti imperfetti, le cuciture ondeggianti ..... 

Ma il retro, come sempre, non si vede e la Pulce ha sfilato – come desiderava – vestito da drago (e  forse anche la nonna avrebbe sorriso , spero con indulgenza,  di fronte al risultato)
Nota a piè di pagina n. 1: costo dell’operazione €. 10 (n. 2 copertine di pile verde al supermercato); lo scampolo di pile arancione era da anni  nel baule magico in cui conservo tutto quello che – prima o poi – torna utile; l’imbottitura della coda è il “ripieno” di un paio di vecchi cuscini  e quella delle gobbette  la gomma piuma dei cuscini della cucina, ormai inservibili.

Nota a piè di pagina n. 2: posso dirlo? mi sono divertita.....come quando cucino!





13 commenti:

  1. Sei stata bravissima! La gioia di Super Drago è impagabile e la nonna Sarta secondo me sorride felice!
    A presto,Monica

    RispondiElimina
  2. I tuoi complimenti valgono punti doppi,no tripli!
    Claudette

    RispondiElimina
  3. Che paura!
    E' venuto benissimo... e hai cucito pure le fiamme! Brava!!! E poi con soli 10€...doppiamente brava! (la nonna approverà sicuramente!)
    Anch'io mi divertivo a cucire i vestiti di carnevale quando le mie figlie erano piccole...e nascondevo pure io le "magagne" a rovescio!
    A presto

    RispondiElimina
  4. Grazie Lolle, sono contenta quando trovo qualcuno che si diverte con le stesse cose con cui mi diverto io....Inventare i costumi è il mio divertimento di Carnevale.
    E per quanto riguarda il costo, per fortunamiè capitato tra le mani il volantino del supermercato, così nella prima pausa pranzo disponibile ho fatto una volata e sono tornata in ufficio orgogliosa padrona di 2 copertine di pile verde drago!
    Claudette

    RispondiElimina
  5. Non sono capace di cucire, quindi non riesco proprio a vedere gli errori che pensi tua nonna avrebbe potuto rilevare. Per ma è un drago perfetto!

    RispondiElimina
  6. Non sei capace? No,non ci hai provato: se sai cucinare quello che cucini, te la cavi anche con ago e filo. Prova e vedrai (del resto se ci riesco io....).
    Claudette

    RispondiElimina
  7. Ma sai che sei bravissima? Non è facile fare un costume e meno male che le mie figlie sono grandi...ti ammiro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma con tutti questi complimenti divento rossa!
      Comunque per fortuna mio figlio è ancora piccolo e basta poco per accontentarlo (soprattutto non è in grado di valutare la qualità del lavoro).
      Claudette

      Elimina
  8. Ma è bellissimo quel costume!! Io non gli trovo nessun difetto. Scommetto che il tuo piccolino sarà stato orgoliosissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti, anche perchè vengono da una persona creativa come te!
      Claudette

      Elimina
  9. complimenti un costume fantastico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! La cosa buffa è anche mio nipote (3 anni) ha voluto vestirsi da drago e amche mia sorella si è sbizzarrita con denti e code.
      Claudette

      Elimina
  10. Mai incontrato un draghetto altrettanto simpatico!...son sicura ami i biscotti del drago di Nonna Papera.
    Ciao, Nicole

    RispondiElimina